Mostar e sua incrível ponte romana

Mostar e la sua incredibile ponte romano

aprile 8, 2019 9 Di Christian Gutierrez e Priscilla Gutierrez

Mostar è una delle città più visitate del BiH, ciò è dovuto a due fattori, un fattore è il bellissimo ponte ad arco romano e l'altro di essere molto vicino al confine con la Croazia, la città è vicina Diviso e Dubrovnik due meravigliose città spesso visitate nel Croazia.

Con noi era diverso, poiché visitato diverse città bosniache, in uno script 9 giorni in Bosnia e Montenegro abbiamo fatto e, uno dei fermata principale del nostro itinerario è stato Mostar.

Mostar E 'stata la nostra terza tappa in Bosnia, prima avevamo visitato Trebinje e Stolac, Siamo arrivati ​​in città nel pomeriggio e per fortuna siamo stati bene nella stagione di campionato del Red Bull Cliff Diving, dove persone saltare dal ponte con un'altezza di 24 metri, ed a causa di campionato della città ero molto emozionato con le varie feste ed eventi.

Ponte Vecchio Ponte de Mostar

Non appena abbiamo fermato la macchina presso l'hotel che avevamo prenotato, molto vicino al centro della città, il Hotel Appleline Appartamenti, oltre ad essere ben posizionato l'hotel è molto buono, piuttosto pulito, con piscina, le camere sono dotate di cucina, aria condizionata e tutti i, e anche se wi-fi, perché quando siamo arrivati ​​il ​​proprietario non ha sentito il campanello e abbiamo dovuto chiamare il cellulare di Skype collegato in wi-fi dell'hotel, poiché eravamo senza il nostro Chip internazionale e abbiamo trovato alcun circuito integrato facile da comprare in Bosnia. Un consiglio molto importante per i viaggi, hanno Skype installato sul vostro telefono cellulare e di credito per le chiamate (10 dollari è più che sufficiente, come centesimi di costo del collegamento) in modo che aiuta a prevenire alcuni problemi di comunicazione come in questo caso, e fuori infinitamente più conveniente che una chiamata internazionale.

Hotel Appleline Appartamenti

Cose da fare a Mostar in Bosnia?

il vecchio Ponte di Mostar nel centro storico della città chiamata Stari Most, è il punto turistico principale di Mostar, il ponte un sacco di attenzione per essere tutto arco in pietra che è stato fatto dai romani nel XVI secolo e attraversa il fiume Neretva, il ponte è stato distrutto nella guerra bosniaca, al momento della indipendenza dalla Serbia, ma in 2004 è stata ricostruita ed è bello.

Oggi è un patrimonio culturale dell'UNESCO, e la gente saltare e tuffarsi da esso 1664 e, come abbiamo detto è utilizzato per il campionato Cliff Diving da Red Bull em Mostar, abbiamo visto non appena abbiamo lasciato il nostro hotel e ci siamo fermati lì per i salti e il bellissimo ponte.

Cliff Diving da Red Bull em Mostar

il Rio Neretva, È un fiume di acqua cristallina dovuta alla presenza di calcare nell'acqua, questa regione della Bosnia ha molti laghi e acque cristalline, come nella regione parco Plitvice in Croazia.

Mostar è una città romana medievale e ha molte strade medievali intorno al ponte nel centro storico della città, solo a piedi del centro già vale la pena, le strade sono piene di ristoranti e bar, una più affascinante dell'altra, al di là dei negozi di souvenir.

E avere ancora la Bey Karadjoz (Moschea Karadjoz Bey), sulle rive del fiume, Un altro luogo molto interessante incontrare.

Bey Karadjoz (Moschea Karadjoz Bey)

Dopo aver dato diversi giri nel centro della città, conoscere tutto il cuore e visualizzare le varie illustrazioni del ponte da diversi luoghi, ci siamo fermati per la nostra cena al ristoranti Babylon, Ha ottimo cibo e una splendida vista del ponte e la città, i prezzi sono molto economici rispetto a molti posti in Europa, Ci siamo stati godendo della vista e prendendo alcune bevande.

ristoranti Babylon

Mentre la città celebrava goduto i vari spettacoli hanno avuto a causa del campionato che accade di solito in estate in luglio e agosto, in 2019 sarà su 24 agosto.

Mostar

Dopo tutto godere di questo partito, Siamo andati a dormire fino a tardi, ma comunque ci siamo svegliati presto per vedere di nuovo il ponte, ma questa volta senza la struttura dei salti e di continuare il nostro viaggio attraverso la Bosnia, la tappa successiva è stata Blagaj.