O que fazer em Sant Feliu de Guixols na Costa Brava

Cosa fare a Sant Feliu de Guixols sulla Costa Brava

novembre 1, 2021 0 Di Christian Gutierrez e Priscilla Gutierrez

In questo post lo diremo cosa fare a Sant Feliu de Guixols, una città della Costa Brava sulla costa settentrionale della Catalogna in Spagna.

Costa Brava per chi non lo conoscesse, è la parte della costa settentrionale della Catalogna che va dalla città di Blanes alla città di Cadaques già al confine di Spagna come un Francia, è la parte che ha le spiagge più belle della Catalogna.

La città di Sant Feliu de Guixols ei suoi immediati dintorni costituiscono un angolo della regione con una propria personalità.. Sant Feliu de Guixols è la capitale naturale di questo piccolo territorio., formato anche dai comuni limitrofi di Santa Cristina e Castell-Platja d'Aro, che con i suoi paesaggi e la sua storia aggiungono più elementi di diversità alla regione del Baix Empordà, e accentuarne l'aspetto plurale e aperto.

Situato nel vertice meridionale della regione, in una piccola baia chiusa da due punte rocciose che formano un porto naturale, Sant Feliu de Guixols sembra contemplare di gran lunga lo sviluppo turistico e urbano più spettacolare di altre località costiere.. In contrasto con l'esplosione urbana e con una certa improvvisazione nella nascita e crescita di altri nuclei, Sant Feliu de Guixols presenta un'immagine più equilibrata e ordinata, tipico di una città che ha già avuto una crescita significativa, e abbastanza armonioso, molti anni prima che iniziasse il grande sviluppo economico negli anni settanta.

Sant Feliu de Guixols sulla Costa Brava

I visitatori di questa città sono attratti, Prima di tutto, per il suo magnifico lungomare, uno spazio urbano che illustra in questo modo “diverso” dell'essere che Sant Feliu porta nella regione. A differenza dei tour molto più recenti della stragrande maggioranza delle città costiere, questo è un tour che ha iniziato ad essere ordinato in 1834, piantando le prime due file di alberi, e quello in 1884 aveva già una catena di cinque linee e un aspetto abbastanza simile a quello che presenta oggi. Anche l'estensione verso est di questo primo giro risale al secolo scorso., noto come Passeig de Guíxols. Entrambi formano un set di alta qualità che è stato la cornice per eccellenza dei momenti di svago e divertimento per molte generazioni di Guixole. “Cosa sarebbe Sant Feliu senza il suo Paseo del Mar.?” Lo storico Lluís Esteve una volta scrisse, riassumendo con questa frase la sua importanza e, allo stesso tempo, il giustificato orgoglio che si risveglia nei figli di questa città.

Cosa fare a Sant Feliu de Guixols?

Ci siamo stati per un weekend ad agosto, periodo estivo e di vacanza in Spagna, poiché la città non è molto conosciuta come altre città vicine come, Tossa de Mar, anche a quel tempo la città era tranquilla, solo la spiaggia di Sant Pol che è più affollata, altrimenti tutto è tranquillo per andare a ristoranti e spiagge.

1GIORNO
Siamo partiti in autobus da Barcellona per Sant Feliu de Guixols, noi paghiamo 61,00 euro andata e ritorno la coppia, l'intera Costa Brava non ha stazioni ferroviarie, quindi puoi raggiungerla solo in auto o in autobus., ma siamo arrivati ​​a malapena vivi perché l'autobus era senza aria condizionata all'inizio e tutti morivano di caldo lol, fortunatamente l'autista si è fermato e ha riavviato il sistema e l'aria è tornata su, ma la compagnia di autobus Moventis dovrebbe informare tutti i conducenti che prima che i passeggeri entrino in volo dovrebbe essere già acceso, ma finalmente siamo arrivati ​​a fine pomeriggio, il viaggio dura solo 1h30.

L'hotel che abbiamo prenotato era l'Hostal Noray, molto buono, piuttosto pulito, ben posizionato (è vicino alla spiaggia), i proprietari sono cordiali e ti lasciano depositare i bagagli quando abbiamo lasciato l'hotel e siamo andati in spiaggia per la giornata?, lo prendiamo alla fine della giornata per andare alla stazione degli autobus, che è anche molto vicino. Entre a rodoviária e o hotel nem esperávamos e do nada encontramos um Portão de um monastério do século X, super cute.

il Monastero benedettino di Sant Feliu de Guíxols fu fondata nella prima metà del X secolo e costruita su resti romani ancora visibili in alcuni punti..

Monastero benedettino di Sant Feliu de Guíxols

Per quanto riguarda la chiesa, c'era un primo fortificato – con parete, torri e fossato – che fu distrutta durante un attacco saraceno su 965. Il tempio fu ricostruito e tra due torri preesistenti fu costruita una chiesa in stile romanico.. tuttavia, un nuovo attacco, questa volta dal francese in 1285, di nuovo ha causato ingenti danni all'edificio, che doveva essere ripristinato di nuovo. Già dentro 1317 il tempio è stato modificato di nuovo, questa volta con l'obiettivo di rinnovare e ampliare la chiesa, che gli ha dato gran parte dell'aspetto che possiamo vedere oggi.

Questa facciata è l'unico vestigio di un edificio preromanico che avrebbe potuto essere il palazzo di un abate o di un governatore carolingio.. È diviso in tre livelli.: una galleria di archi a ferro di cavallo su colonne, un primo piano con triple aperture anche con archi a ferro di cavallo e, finalmente, una cornice ad arco cieco in stile lombardo. Il tuo nome, apparentemente, non deriva dalla forma a ferro di cavallo dei loro archi, ma di una vecchia porta dotata di uno spettacolare catenaccio.

il Arco di San Benedetto (Porta di Sant Benet) oggi conservata come porta isolata al centro di una spianata, era poi la principale porta di accesso al monastero.. È in stile barocco e risale al XVIII secolo.

Arco di San Benedetto (Porta di Sant Benet)

Il cancello è diviso in due piani.. Il primo è costituito da un arco di carpanel fiancheggiato da coppie di colonne di capitello ionico. Queste colonne si elevano su un plinto e sorreggono una trabeazione irregolare che si apre al centro per inquadrare uno scudo.. Nessuna seconda passeggiata, vasi fiammeggianti nella trabeazione completano le colonne e fiancheggiano una nicchia centrale.

Come l'estate in Spagna il sole tramonta fino alle 21:00 c'era tempo per andare in spiaggia in centro, nonostante il tempo nuvoloso, noi non Ristorante La Muralla Caffetteria Granja Il cibo dell'Honduras, taco e quesadillas di 25 euro in più bevande, buon cibo e prezzo onesto.

2GIORNO
Come sempre nelle gite al mare, cerchiamo di risparmiare comprando al supermercato pranzi e bibite da portare in spiaggia in uno zaino termico, così passiamo l'intera giornata, cosa molto normale in Europa, l'europeo lo fa normalmente e lo adoriamo.

Dopo aver passato il supermercato siamo andati a piedi 2 km dall'hotel a A Caleta, una spiaggia fuori dal centro, ci siamo fermati prima a Sa Caleta, una baia rocciosa accanto alla spiaggia di Saint Pol.

A Caleta

UN Spiaggia di Sant Pol è bello, la più bella della città e ampia, c'è sabbia con pietre molto fini, la sabbia non è fine come su altre spiagge ma è molto bella, abbiamo trascorso la giornata lì.

Spiaggia di Sant Pol

C'è una casa lì che sembra un mini palazzo, costruito nel 1890 e che si chiama la casa di Les Punxes, Punxes in catalano significa punto e ogni estremità di questo punto rappresenta ogni figlio del costruttore di case Pere Martir Estrada, è un bene culturale di interesse locale e non sapevamo nemmeno che esistesse, è stata anche una sorpresa quando siamo arrivati ​​lì.

Per tornare in albergo abbiamo preso un sentiero tra Sant Pol e Sant Feliu, passando per Sa Caleta, Cala Maset, Cala Peix, Cala L'Ametler e Cala Jonca tutti questi pantaloni non hanno una spiaggia per prendere il sole, può solo prendere il sole sulle rocce della montagna e alla fine del sentiero arriviamo al Porto di Sant Feliu, dove restiamo per vedere la fine del pomeriggio.

Abbiamo cenato vicino all'hotel, al Ristorante Gran Muralla cibo cinese molto buono e molto economico, noi paghiamo 13,05 euro la coppia, con bevande e abbiamo mangiato benissimo.

sentiero tra Sant Pol e Sant Feliu

Dopo cena siamo andati a bere qualcosa al chiosco sulla spiaggia del La Barraca del Mar, ci godiamo la vista del mare con la luna piena e di notte c'è un DJ che suona un suono fantastico, l'unica cosa negativa è che ci hanno fatto pagare 5 euro in più con la scusa che il vino che avevamo era diverso da quello che avevamo chiesto, una mancia conferma il nome del vino quando arriva la bottiglia in tavola.

3primo giorno
Abbiamo fatto una passeggiata per raggiungere Cala del Vigatà, non vale la pena, una scogliera super ripida per scendere in spiaggia che non è così bella.

Spiaggia di Sant Feliu de Guixols

Con ciò torniamo alla spiaggia di Sant Feliu de Guixols, la spiaggia del centro città, per stare vicino alla stazione degli autobus che nel tardo pomeriggio abbiamo preso il nostro autobus per Barcellona, e di nuovo abbiamo avuto un problema sull'autobus, per strada ha dovuto cambiare conducente perché quello che guidava aveva già raggiunto il limite di ore lavorate., una cattiva gestione dell'azienda Movetis, ma nel complesso è andato tutto bene e abbiamo ritardato un po' 30 verbale.

Spiaggia di Sant Feliu de Guixols

Questi sono i consigli da fare a Sant Feliu de Guixols, speriamo vi piaccia.